• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il divieto di utilizzare sacchetti plastica in Cina ha contribuito a far risparmiare quasi cinque tonnellate di petrolio, l'equivalente di 6,8 milioni di tonnellate di carbone standard, secondo quanto ha riferito un funzionario della National Development and Reform Commission (NDRC) cinese. Fino a oggi il divieto stabilito 4 anni fa ha ridotto il consumo di 800mila tonnellate di plastica e piu' di 24 miliardi di sacchetti.

Dal primo giugno 2008 la Cina ha vietato la pratica di offrire gratuitamente sacchetti di plastica nei supermercati, grandi magazzini e negozi di alimentari, e ha vietato la produzione e l'uso di sacchetti di plastica piu' sottili di 0,025 millimetri. "La disposizione ha svolto un ruolo positivo nel settore dell'energia, nel risparmio delle risorse e nella tutela dell'ambiente e nell'affrontare il cambiamento climatico", ha detto Li Jing, vicecapo del dipartimento per il risparmio energetico e la tutela dell'ambiente della NRDC. Dopo l'introduzione della nuova normativa, l'uso di sacchetti di plastica e' stato ridotto di oltre due terzi nei centri commerciali e nei supermercati. Molti consumatori stanno cominciando a utilizzare sacchetti di tela riciclati. Tuttavia, secondo Li, i sacchetti di plastica sono ancora ampiamente utilizzati nel settore delle fiere agricole.

ADUC

OUR SPONSORS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo