• Energie rinnovabili news

    photo by Jason Blackeye
    Read More
  • Energie rinnovabili news

    photo by Jason Blackeye
    Read More
  • Energia elettrica

    photo by Arkady Lifshits
    Read More
  • Energia solare

    photo by Gustavo Quepon
    Read More
  • La terra vista dal satellite

    photo by NASA
    Read More
  • Parchi eolici

    photo by Karsten Wurth
    Read More
  • Energie rinnovabili news

    photo by Jason Blackeye
    Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
Jean Valvis, membro del Consiglio del Foreign Investors Council, nel concorso di una conferenza dal titolo ´´The Foreign Investors Council emphasizes the need to foster investments in the Romanian energy sector.´´ ha affermato che nel settore delle energie rinnovabili sono necessari investimenti significativi al fine di raggiungere gli obbiettivi previsti dal Piano di Azione Nazionale nel Settore delle Energie Rinnovabili - PNAER per il 2020, informa Nine o´Clock.

Le fonti rinnovabili sono molto importanti per la Romania: nel 2011 gli impianti più importanti sono stati realizzati nel settore eolico; entro il 2014 si prevedono in quest´area investimenti per 3.200 Megawatt. Il ritmo col quale stanno venendo portati avanti progetti nel settore eolico è migliore rispetto a quello delle altre fonti rinnovabili, dove la strategia e gli obbiettivi fissati non stanno in effetti venendo rispettati: nel settore delle biomasse, ad esempio, la capacità installata è di soli 25 Mw. Gli investimenti necessari nei vari segmenti delle rinnovabili ammontano complessivamente a 7 - 10 miliardi entro il 2020. La Romania è un Paese eminentemente agricolo: ma dedicando alla produzione di energia il solo 15 per cento dei terreni incolti, si potrebbero coprire le necessità di riscaldamento dell´intero Paese.

Nel corso di altri interventi durante lo stesso evento hanno è stato sottolineato che, al fine di attrarre gli investimenti, specie quelli esteri, la Romania dovrà creare un mercato stabile e affidabile, in particolare sul piano normativo; si dovrà procedere ad una liberalizzazione del settore, liberandolo dai vincoli burocratici, coniugando le necessità di consumo a breve termine con quelle di sicurezza degli approvvigionamenti nel lungo periodo.



Marcello Berlich - by Nine o´Clock

OUR SPONSORS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo