• Himalaya mountains

    photo by Sayan Nath
    Read More
  • Kolkata - viaggio in treno

    photo by Braden Barwich
    Read More
  • Taj Mahal, India

  • Old indian man

    photo by Jaimin Desai
    Read More
  • Preparazione cibo indiano

    photo by Fancy Crave
    Read More
  • Mezzo di trasporto indiano

    photo by Igor Ovsyannykov
    Read More
  • Amber palace, Jaipur

    photo by C.Rayban
    Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
Il Governo indiano ha recentemente approvato una nuova disposizione in materia tributaria, aumentando l’aliquota della TDS (Tax Deducted at Source, ovvero la ritenuta alla fonte) per le prestazioni di servizi tecnici e di royalty ad aziende in India. La tassazione, secondo la nuova direttiva di New Delhi, passa dunque dal 10% al 25%; tuttavia, dal momento che Italia e India hanno stipulato un accordo contro la doppia imposizione fiscale che prevedeva un limite del 20%, la TDS per le nostre imprese sarà del 20% e il cliente indiano cui sarà inviata la fattura, dovrà trattenere tale cifra.

Si reputa opportuna una precisazione: l’aliquota al 20% sarà solo per le aziende che saranno in possesso del PAN (Permanent Account Number, ovvero il codice che viene rilasciato dal Governo indiano su apposita richiesta delle imprese estere per poter operare in India) e che presenteranno regolarmente il Form 10 e TRC – Tax Residency Certificate; in caso contrario la tassazione sarà del 25%.

Tale legge ha effetto dal giorno 1 Aprile 2013.

Invitiamo tutti coloro che fossero interessati ad ulteriori approfondimenti sui temi trattati nel seguente articolo, a contattare il team Octagona al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero telefonico: 059.9770184.

Octagona

OUR SPONSORS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo