• Machu Picchu, Perù

    photo by Scott Umstattd
    Read More
  • Grotta in Brasile

    photo by Ademir Alves
    Read More
  • Caffè brasiliano

    photo by Scott Umstattd
    Read More
  • Curvas do Parque Nacional de Anavilhanas

    Rio delle Amazzoni, Brasile
    Read More
  • Pampas, Valdes Peninsula - Argentina

    photo by Cinthia Del Rio
    Read More
  • Rio de Janeiro, Brazil

    photo by Agustin Diaz
    Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
Il 10 e 11 novembre si è svolto a San Paolo il "Secondo Forum Economico Italia-Brasile: la personalizzazione, l’innovazione tecnologica e la competitività di agire su scala globale" promosso dalla Confederazione Italiana del Industria (Confindustria), dall’ICE, dai ministeri Italiani dello Sviluppo Economico e degli Affari Esteri e dall’Associazione delle banche Italiane (ABI) con supporti diversi, come quello delle Camere di Commercio Italo-Brasiliana e della Federazione delle Industrie dello Stato di San Paolo (FIESP) che ha messo a disposizione la sua sede per lo svolgimento del Forum. A darne notizia è Eduardo Zampar Morelli in un articolo pubblicato sul blog del Circolo Emilia Romagna di San Paolo, ripreso dall'AISE.

Sono state circa 220 le aziende italiane che hanno partecipato della missione e operanti, in particolare, nel settore infrastrutture, edilizia, energia, ambiente, beni di consumo, agroindustria, attrezzature e componenti meccanici, banche e fornitori di servizi; "la delegazione più grande di imprese italiane in America Latina", secondo il viceministro del Sviluppo Economico del Italia, Adolfo Urso.

Durante il Forum, organizzato con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo economico attraverso nuove opportunità di investimento e di business partnership, sono stati realizzati oltre mille incontri d’affari. Numerosi anche gli interventi di personalità economiche ed istituzionali. Tra questi, quello del presidente della Repubblica del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva, del presidente FIESP Paulo Skaf, del presidente Confindustria Emma Marcegaglia, del presidente ICE Umberto Vattani, del presidente ABI Corrado Faissola, del presidente Pirelli Marco Tronchetti Provera, del ministro delle Finanze brasiliano Guido Mantega, del ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola e del governatore dello Stato di San Paolo José Serra.

I temi affrontati nel corso degli interventi sono stati, in particolare, quello dei rapporti sociali e culturali tra l’Italia e il Brasile, il modo di ridurre le barriere che ostacolano le relazioni commerciali, la crisi economica mondiale e di come il Brasile si sia distinto positivamente, con una crescita superiore alla media mondiale, con basso tasso di disoccupazione e un aumento del consumo interno.

Si è parlato anche di come il Brasile possa diventare una porta d’ingresso per i prodotti italiani nel continente e, viceversa, di come l´Italia possa diventare, anche lei, un punto di approdo dei prodotti brasiliani nell’Unione Europea. Nuove possibilità di espansione dell’interscambio commerciale tra i due Paesi, che hanno fatto vedere al ministro Scajola la possibilità che l'asse Italia-Brasile diventi un fattore chiave nel futuro sviluppo economico.



www.agenziaaise.it

OUR SPONSORS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo