• Rio de Janeiro

    Brazil
  • Pampas, by Cynthia del Rio

    Valdes Peninsula, Argentina
  • Machu Picchu

    Perù
  • 1
  • 2
  • 3
L’America Latina si configura attualmente come una delle principali aree in cui avviare attività di investimento nel settore infrastrutturale: questo quanto riportato dalla rivista Insight di KPMG. Nello specifico, Brasile, Cile, Messico e Colombia hanno attuato misure volte allo sviluppo di tale industria e oggi gestiscono programmi di investimento con partnership pubblico-private, il cui valore supera i 620 miliardi di USD, per quanto riguarda la costruzione e l’ammodernamento di strade, ferrovie, porti e aeroporti e infrastrutture idrauliche. Questa la situazione nei singoli Paesi:

Brasile: il Governo di Dilma Rousseff ha lanciato recentemente il PIL (Programma di Investimento nella Logistica), la cui completa implementazione potrebbe cambiare radicalmente la struttura economica di un Paese che accoglierà Mondiali di calcio ed Olimpiadi. I piani di investimento prefigurano enormi opportunità di business per gli investitori: il loro valore complessivo dovrebbe essere pari a 85 miliardi di USD, di cui 49 destinati all’ammodernamento di ferrovie e strade.

Messico: la legge promulgata dal Governo Peña Nieto per favorire i partenariati pubblico-privati ha dato nuovo impulso al comparto. Fino al 2018 si prevedono appalti per un valore di circa 410 miliardi di USD e nel mercato locale si registrano opportunità in relazione a gasdotti, strade, treni ad alta velocità e piattaforme logistiche.

Cile: dopo aver appaltato nel 2013 progetti per autostrade, aeroporti, ospedali e ponti, il Governo intende dare ora priorità alla costruzione di 16 nuovi bacini idrici, il cui obiettivo è quello di incrementare la capacità nazionale di stoccaggio dell’acqua del 30%.

Colombia: anche Bogotà, nel 2012, ha introdotto nuove regolamentazioni volte a promuovere gli investimenti locali ed internazionali attraverso partnership pubblico-private. Negli ultimi dieci anni gli investimenti privati hanno triplicato il loro valore ed è stato calcolato che nel periodo 2012-2020 l’ammontare dei progetti infrastrutturali raggiungerà la cifra di 114 miliardi di USD, di cui il 57% sarà destinato al trasporto nazionale (strade, ferrovie e trasporti marittimi).

Octagona news

OUR SPONSORS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo